fbpx

Consegne a domicilio di vini e bevande ai tempi del lockdown

L’aumento delle consegne a domicilio di vino e bevande al tempo del Coronavirus

Con i mesi di lockdown ormai alle spalle, è possibile analizzare la situazione del Delivery soffermandoci sui dati che riguardano il forte incremento di consegne a domicilio di vino e bevande.

Vino e bevande a domicilio per sfizio e per necessità

Nei mesi in cui siamo stati a casa per affrontare in sicurezza l’emergenza sanitaria, non sono aumentati solamente gli ordini di Food Delivery, ma si è registrato un sensibile incremento di richieste di consegne anche di vino, bevande e drink.

Secondo i dati condivisi da Winedelivery, nel corso del lockdown si è registrato un aumento del 25% di richieste di consegne a domicilio di vino e bevande in genere e di un +50% di richieste nelle città del nord Italia come Milano, Torino e Bologna.

Ma quali sono i motivi di questi forti incrementi?

Limitando la possibilità di uscire di casa, c’è stata la necessità da parte dei cittadini di fare la spesa non solo di generi alimentari, ma anche di bevande “per la settimana” o addirittura per avere piccole scorte da tenere in dispensa e molti hanno approfittato della comodità delle consegne a domicilio per evitare le lunghe code fuori dai supermercati.

Ma non bisogna dimenticare anche la nostra voglia di soddisfare lo sfizio dell’ultimo momento o di bere un buon cocktail facendo l’aperitivo con gli amici anche se “da lontano” ognuno a casa propria e chiacchierando tramite videocall.

Proprio per questo si è registrato un importante aumento di attività e locali che non hanno perso tempo e  si sono attrezzati per continuare a lavorare anche al tempo del lockdown consegnando direttamente a casa l’aperitivo completo di bevanda, ghiaccio e snack!

Consegne in sicurezza anche per vino e bevande

Come tutti nel campo del delivery, anche le consegne a domicilio di vino e bevande hanno visto adottare misure di sicurezza necessarie per affrontare al meglio il periodo che abbiamo vissuto e che stiamo vivendo.

Mascherine, guanti monouso, mantenimento delle distanze di sicurezza, sanificazione delle bag delivery, tutto questo per tutelare tutti i Riders che ogni giorno effettuano le consegne e gli utenti che si fidano  e le richiedono.

Consegna a domicilio di vino e bevande post lockdown

Il blocco causato dal Coronavirus ha dato vita a un’impennata di richieste delle consegne a domicilio compreso il campo del vino e delle bevande e si è registrato un forte aumento di attività che si sono organizzate per poter  dare questo tipo di servizio ai loro clienti abituali e non.

Il mondo delle consegne a domicilio ha ancora enormi possibilità di sviluppo e crescita non solo per le consegne del cibo, ma anche delle bevande. Con il lento ritorno alla normalità sarà interessante osservare come si evolverà nei prossimi mesi questo business.